La vita a colori di una Make up Artist a Milano

Tutti i trucchi di una make up artist

Una passione che nasce tra bambole e amichette da truccare

Make Up Artist

Pennelli, matite, spugnette, ombretti, correttori e gloss: la valigia di una make up artist all’opera sui set di Milano è un vero e proprio paese delle meraviglie. Ma per essere dei professionisti non bastano gli attrezzi del mestiere, ci vogliono impegno, costanza e  tanta esperienza. Oggi in Ad Moda è venuta a trovarci Laura Pugnalin, una make up artist che lavora a Milano e che da anni collabora con Ad Sphera Group.

Un regalo inaspettato: un corso professionale di trucco

  • Da anni lavori come make up artist nel mondo della moda. Come è nata questa passione? 

Fin da piccola mi divertivo a “pasticciare” le bambole, poi  sono passata alle mie amichette. Alle superiori riuscii a farmi regalare un corso serale di trucco artistico da mio nonno perché sapevo che non avrei mai fatto nella mia vita la ragioniera. Nessuno della mia famiglia pensava che il make up sarebbe diventato il mio futuro, Invece ho avuto la fortuna di tramutare una passione in un vero lavoro. I primi passi, come tutti i make up artist a Milano e nel mondo, sono stati tanti free test alle modelle. Successivamente gli stessi fotografi iniziarono a chiamarmi per commissionarmi dei lavori. Una volta non esistevano i social network quindi l’unico  metodo vincente era il passaparola.

Truccatrice Professionista Milano

Il trucco per ogni viso per essere sempre bellissime

  • Si dice che c’è un trucco per ogni viso. Come riesci ad individuare quello giusto, i colori, il tratto?

Verissimo. Nei primi anni della mia carriera ho collaborato con un’agenzia che proponeva stage di portamento e trucco al personale di importanti aziende. Truccavo mediamente 25, 30 persone al giorno aiutandole a capire come valorizzarsi al meglio. É stata un’ottima scuola! Ogni donna è unica  ma ci sono caratteristiche che si ritrovano in molti altri visi. Quindi, tecnicamente parlando, ogni viso ha correzioni personali. Faccio un semplice esempio, a una ragazza che ha occhi piccoli e vicini  dovremo evitare di scurire la  parte più vicina al naso  fino a metà palpebra, utilizzando ombretti chiarissimi, meglio ancora bianchi, e allungarli invece con chiaro-scuri verso l’esterno.

  • Puoi darci dei consigli pratici per un make up di base?

Il make up deve farci sentire più riposate, più “luminose” e, perché no, più giovani e ovviamente più carine. É fondamentale fare una buona base leggera che corregga magari un colorito troppo spento e le imperfezioni. Spesso vedo occhi e labbra marcatissime ma con un pelle senza correzioni. Il risultato è pessimo, invecchia e appesantisce i lineamenti. Quindi meglio una buona base, un leggero tocco di fard, mascara, un contorno di matita agli occhi leggermente sfumato e labbra con un colore brillante ma naturale. Poi per ogni occasione c’è un trucco adeguato. A una studentessa basta correggere e opacizzare la pelle, un tocco di mascara e un burro cacao colorato. A un’impiegata una buona base, fard o bronzer, deve delineare bene le sopracciglia, usare mascara e un rossetto che dia colore  ma senza esagerare. Per un’uscita serale ci si può sbizzarrire con colori abbinati all’abbigliamento o smokey eyes, glitter, ecc. Si Varia anche a seconda delle stagioni, d’estate possiamo anche alleggerire il make up e, soprattutto quando si è in vacanza, è meglio lasciare respirare la pelle evitando trucchi troppo pesanti.

Mascara e eyeliner per l’inverno, nude look in primavera

  • Quali sono le nuove tendenze per il 2017 per un make up che stupisca?

Quest’inverno il mascara è sempre rigorosamente abbondante e sempre presente, stessa cosa per l’eye-liner. Una nota particolare è l’utilizzo di tutte le gamme dei rossi, vinaccia, fucsia non solo sulle labbra ma anche sugli occhi. Tra gli ombretti si gioca tanto anche con l’azzurro e il bronzo. Mentre per questa primavera-estate ci sarà finalmente uno stop ai contouring pesanti e si ritornerà al nude look, con fondi chiari, ma blush importanti, in particolare rosa e albicocca. Solo il rossetto potrà variare, rimanere naturale oppure acceso, il colore che primeggerà sarà il lampone. Effetti particolari di quest’anno che stupiscono sono le labbra glitterate e eye-liner  estremamente stilizzati .

Truccatrice Milano
  • Cosa non deve mancare mai nel beauty case?

E’ difficile rispondere, io trovo che in un beauty case non debba mancare nulla perché all’occorrenza  troverai  sempre quel che ti serve per essere impeccabile! Quindi farei una lista, forse per alcuni  un po’ eccessiva ma “rassicurante” per tutte le occasioni:

  • Primer occhi  e viso.
  • Fondotinta dello stesso colore dell’incarnato con una tonalità che possa correggere eventuali difetti.
  • Correttore per correggere le occhiaia, borse, acne tendente all’aranciato.
  • Correttore  chiarissimo per effettuare contouring.
  • Fard, almeno due tonalità e bronzer, oltre che per ottenere un effetto abbronzato anche da utilizzare come contouring leggero.
  • Ombretti, colori essenziali marrone, nero bianco e  il resto a piacimento.
  • Matite per occhi (nera e o marrone), matite labbra  da abbinare ai rossetti, matita per delineare le sopracciglia, eyeliner, mascara.
  •  Pennelli, almeno 3 per gli occhi, uno per le labbra, uno per il fard e uno per la terra.
  • Rossetti a piacimento, burrocacao naturale e o colorato, gloss.
  • Temperamatite, piegaciglia.

Puoi visionare i lavori di Laura sul sito di Ad Moda nella sezione Make up  & Air Stylist.

Trucco Milano
Serve un casting veloce?

Inviaci la tua richiesta e ti risponderemo nel più breve tempo possibile!